Blog Amica Terra
Notiziario
Libri consigliati
Newsletter

Tieniti aggiornato sulle novità del sito tramite la nostra newsletter

Name:

Email:

Home Ultime novità Primo non sprecare

 

Specare un bene significa, per chi compie quell’azione, che quel bene non ha più valore. E una società dove il cibo non ha un significato nutrizionale, economico, ambientale, sociale, culturale, storico, conviviale, emozionale è davvero arrivata al capolinea o, più propriamente, alla frutta.»

Secondo l’ultimo rapporto curato da Last Minute Market con SWG lo spreco alimentare domestico – il cibo ancora buono che finisce direttamente nei rifiuti - vale lo 0,5% del PIL, quasi 9 miliardi di euro. Mentre l’ISTAT conta oltre 9 milioni di italiani che vivono e si alimentano sotto la soglia di povertà relativa. Mille euro di spese alimentari a testa, se la matematica non fosse un’opinione e il cibo si potesse effettivamente recuperare. Per invertire concretamente la rotta, come spiega in questo pagine Andrea Segré, occorre trovare un equilibrio tra due sostantivi che sono alla base dello stare al mondo: sostenibilità e rinnovabilità, ovvero durare e rigenerare. E per farlo occorre seguire un’ideale “tavola delle leggi” fatta da dieci “ingredienti”: non sprecare; recuperare; azzerare; prevenire; mantenere; rifiutare ma anche riciclare; circolare; sostenere; rinnovare; e valorizzare. Mettere in pratica questi “nuovi comandamenti” significa applicare la nostra intelligenza ecologica e la sua versione alimentare e prendere consapevolezza degli effetti delle nostre abitudini e delle nostre azioni sugli ecosistemi e sui sistemi economici e sociali. Perché la sfida del futuro è legata al riconoscimento di essere parti integranti di un unico Pianeta, connessi a ogni altra forma vivente.

  • Pubblicato: 14/10/2014
  • Editore: Corriere della Sera
  • Pagine: 30
  • Lingua: Italiano

Compra l'ebook

 

 

 

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Notizie in breve
Prev Next

Con foreste Ue ben gestite si raddoppia …

Se gestite in modo più sostenibile, ogni anno le foreste della Ue potrebbero assorbire il doppio dell'anidride carbonica: si passerebbe dai 245,4 milioni di tonnellate di CO2 all'anno ad...

Administrator - avatar Administrator 23 Dic 2020 Hits:37 Ultime

Read more

Il Recovery plan post-Covid dell’Ue

Un Green new deal per il patrimonio immobiliare pubblico fa bene all’ambiente e all’occupazione. Servono 39 miliardi ma genererebbero 380mila posti di lavoro e una riduzione delle emissioni atmosferiche stimata in...

Administrator - avatar Administrator 23 Dic 2020 Hits:75 Ultime

Read more

Verso la decarbonizzazione, ci sono gap …

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) predisposto per accedere ai fondi europei di Next Generation EU (NGEU) deve essere una strategia che moltiplichi le risorse, non può essere...

Administrator - avatar Administrator 23 Dic 2020 Hits:2839 Ultime

Read more

Inquinamento atmosferico

Inquinamento atmosferico, in Italia solo il 15% delle città si aggiudica la sufficienza. Che aria si respira nelle città italiane e che rischi ci sono per la salute? ...

Administrator - avatar Administrator 02 Ott 2020 Hits:116 Ultime

Read more

Un Green new deal per il patrimonio immo…

La proposta è stata lanciata da Rekeep e Nomisma per creare valore oltre il COVID-19. Un Green new deal per il patrimonio immobiliare pubblico fa bene all’ambiente e all’occupazione. Servono...

Administrator - avatar Administrator 02 Ott 2020 Hits:256 Ultime

Read more

Il nuovo rapporto Eea

  Il nuovo rapporto Eea sulle temperature globali ed europee. L’Europa si sta riscaldando più velocemente della media globale. Il livello più alto di riscaldamento è previsto nell'Europa nord-orientale e...

Administrator - avatar Administrator 02 Ott 2020 Hits:129 Ultime

Read more

Neutralità CO2 Cina

  'Neutralità CO2 Cina equivale a calo globale 0,2-0,3 gradi'. Lo prevede studio tedesco su impegno presidente Xi entro il 2060   continua la lettura

Administrator - avatar Administrator 02 Ott 2020 Hits:106 Ultime

Read more

La Corte dei Conti Ue

La Corte dei Conti Ue: “Bruxelles sovrastima l’impatto positivo sul clima di interventi che contribuiscono poco a raggiungere obiettivi” continua a leggere

Administrator - avatar Administrator 02 Ott 2020 Hits:108 Ultime

Read more
Chi è online
 126 visitatori online
Visitatori dal 2/6/2010
743027
OggiOggi1725
IeriIeri2307
Questa settimanaQuesta settimana13349
Questo meseQuesto mese50949
TuttiTutti743027
Area riservata